10 domande da porsi prima di mettersi in proprio | I libri di Luca Panzarella
Carrello 0

10 domande da porsi prima di mettersi in proprio

Hai deciso di fare il grande passo: avviare un’attività in proprio. La vita da autonoma può dare grandi soddisfazioni e permetterti di lavorare in modo più flessibile. Ma per non rischiare di fare un salto nel vuoto, è bene che ti poni alcune domande prima di iniziare. Ne abbiamo selezionate dieci assieme a Luca Panzarella, imprenditore creativo, che ha pubblicato diversi libri sull’autoimprenditoria (www.lucapanzarella.it). Usale come una bussola per capire se sei pronta a lanciare il tuo business.

1 – Perché voglio mettermi in proprio? Lo fai perché sei stufa del tuo attuale lavoro? Non sopporti più il tuo capo? Oppure perché ti ritieni pronta a lavorare da sola? In quest’ultimo caso, stai partendo con il passo giusto.

2 – Ho voglia a sufficienza? Riuscirai a superare i primi ostacoli o mollerai al primo colpo? Non frenare l’entusiasmo, ma tieni bene a mente che i primi mesi sarà dura. Molto dura.

3 – Quanto capitale mi serve per partire? Hai messo da parte un po’ di soldi che ti possano fare da cuscinetto nei primi mesi? Una buona pianificazione delle spese iniziali è il tuo migliore alleato per non fare il passo più lungo della gamba.

4 – Qual è il mercato in cui voglio operare? La tua idea identifica un bisogno di mercato? La tua presenza cosa offre di più? Accertati che il servizio che proponi sia necessario o migliore degli altri.

5 – Chi sono i miei concorrenti? Quanti ce ne sono nella città in cui vivi? E come hanno impostato il loro business? Analizza i competitor e costruisci una strategia per assicurarti una fetta di clienti.

6 – Quanto voglio guadagnare? Datti un obiettivo. Non è sicuro che raggiungerai quella cifra. Intanto, per farti un’idea, cerca di scoprire quanto guadagnano le persone che già fanno il lavoro che vorresti.

7 – Riesco a dire in un minuto cosa faccio? In trenta secondi? In dieci secondi? D’ora in avanti parlerai con tanti clienti e fornitori: allenati a comunicare, ti servirà per promuovere la tua start-up.

8 – Dove troverò i primi clienti? Il web è un ottimo posto dove cominciare una conversazione: linkedIn in questo fa da padrone. Ma le relazioni di business durature si instaurano solo con una stretta di mano.

9 – Ho voglia di promuovermi? Questa domanda è fondamentale per il lavoratore autonomo. Preparati a prendere quanti più appuntamenti possibili e fai in modo che una persona al giorno conosca tre aspetti chiave del tuo lavoro: chi sei, cosa fai e cosa vuoi.

10 – E se ho paura? Se le tue risposte alle domande precedenti ti hanno convinto, non temere. La paura può essere un ottimo alleato. Spesso indica la strada migliore da seguire.